Facebook Pinterest Instragram

  • Cetara... la perla della Costa d'Amalfi

  • Cetara... il paese della colatura di alici

  • Cetara... polo gastronomico d'eccellenza

  • Cetara... dove la pesca è stile di vita

  • Cetara... dove ogni prospettiva è quella giusta

  • Cetara... lo spettacolo inizia all'alba...

  • ...ma non termina al tramonto

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
locandina ugo marano

Ugo Marano, Ego Sum Liber

A Cetara la proiezione del film sull'artista

A dieci anni dalla scomparsa, i familiari, la Regione Campania, la Scabec, la Cactus filmproduzioni, l’associazione “a luna & o sole” in collaborazione con i Comuni di Salerno, Cetara e Pellezzano, stanno realizzando vari  appuntamenti nel corso dell'anno per raccontare, ricordare e valorizzare l'eclettica figura del Maestro Ugo Marano. L’evento programmato e finanziato dalla Regione Campania, attraverso la Scabec, vuole recuperare lo spirito della partecipazione, nota distintiva dell'artista riconosciuta da tutti, che si esprimeva in particolare nel mese di agosto di ogni anno, quando soleva organizzare nel suo laboratorio di Capriglia “La festa delle idee”, occasione più unica che rara di gioia e di incontro.

Il progetto evento “UGO MARANO | EGO SUM LIBER” è stato suddiviso in tre momenti fondamentali da agosto a dicembre 2021, in tre luoghi a lui cari: Salerno, Cetara e Pellezzano. 

Ad agosto “La festa delle idee” durante la quale sono stati organizzati due reading musicali in quattro serate a Salerno presso il Tempio di Pomona. 

Ad ottobre la proiezione del film “Ugo Marano - Ego sum liber”. Un film che racconta l’artista attraverso il fluire delle emozioni evocate dalle sue opere, i suoi luoghi, i suoi pensieri e dai ricordi della sua musa ispiratrice, la moglie Stefania Mazzola. La proiezione a Cetara si terrà sabato 16 ottobre, dalle ore 18.00 presso la sala polifunzionale "M. Benincasa". (Info e prenotazioni: 331 6041863)

A dicembre la presentazione di un diario/libro dell’artista Marano, una sorta di racconto in forma di frammenti emozionali che l'artista negli anni ha lasciato dietro di sé, tracce, impronte di un passaggio, dirette a un futuro di condivisione.